room

Nuovo digitale terrestre in arrivo, come prepararsi DVB-T2

Nel 2020 arriva la nuova tv digitale terrestre. Un altro Switch-off per passare allo standard DVB-T2. In cosa consiste questa nuova rivoluzione televisiva? E come possiamo prepararci al cambiamento? Dovrai cambiare di nuovo il televisore? E l’antenna?

La nuova rivoluzione tv in arrivo dal 1° gennaio 2020obbligherà tutte le emittenti italiane a un drastico cambio di frequenze in uso e imporrà l’adozione del nuovo standard trasmissivo, denominato DVB-T2, ovvero il secondo tempo del digitale terrestre. La transizione al nuovo standard sarà graduale, regione per regione ed emittente per emittente, porterà dei cambiamenti anche per i telespettatori, e avrà termine il 30 giugno 2022, secondo l’Articolo 89 della Legge di Bilancio 2018.

Ecco le risposte e tutte le attuali soluzioni dell’esperto di digitale terrestre facile.

Per far spazio alle reti mobili a banda ultralarga del 5G, in Italia, come in Europa, è stato deciso dalla Commissione europea di liberare alcune frequenze dello spettro elettromagnetico (694-790 MHz) occupate dalle televisioni. Per gli operatori tv come Rai, Mediaset, La7, Discovery e altri ci saranno meno Multiplex del digitale terrestre per trasmettere i canali ora in onda. Per questo motivo le tv saranno obbligate ad adottare un nuovo standard che consente il risparmio di spazio nelle frequenze, l’aumento di canali nei singoli Mux, oltre a una migliore qualità audio e video.

Cosa non sappiamo ancora sul nuovo Switch-off?

Dal documento della Legge di Bilancio 2018 abbiamo un inizio e una fine del passaggio. Manca ancora un Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze per gli operatori tv e non sono ancora stati definti i criteri di assegnazione della numerazione LCN dei tasti del telecomando. Inoltre non è ancora stata definita dalle autorità competenti quale codifica audio-video sarà adottata come standard tra il codec Mpeg4 insieme al DVB-T2, codifica più datata, e il nuovo codec h265/HEVC, più nuovo ed efficiente. Non sappiamo ancora se ci sarà nella fase di transizione la trasmissione simultanea dei canali con la vecchia e la nuova tecnologia.

Cosa sappiamo del passaggio al DVB-T2?

Lo Switch-off che porterà la nuova tv nelle case degli italiani partirà nel 2020 con l’adozione dello standard DVB-T2 per le emittenti e l’adeguamento degli apparecchi televisivi per gli utenti (se necessario). Il passaggio comporterà un cambiamento radicale dei segnali di quasi tutti i canali trasmessi e una rivoluzione nella numerazione LCN automatica, che modificherà l’ordine del telecomando.

Non causerà però la sostituzione del 90% dei televisori degli italiani. A partite dal 1° gennaio 2017 infatti per legge tutti i televisori distribuiti in commercio hanno il sintonizzatore DVB-T2, o devono essere venduti con un decoder DVB-T2 (solo la GDO ha avuto una proroga sino alla fine dell’anno). Ma i tv con tuner dtt di seconda generazione sono in commercio da diversi anni (almeno dal 2015). Secondo i dati forniti dalla Fondazione Ugo Bordoni, che ha guidato il primo passaggio al digitale terrestre, il 60% dei televisori e dei decoder degli italiani sono compatibili con il DVB-T2 e il codec Mpeg4. Mentre solo il 5-8% degli utenti attualmente possiede un dispositivo tv compatibile con il T2 e la codifica HEVC.

Il passaggio non costringerà tutte le famiglie ad adeguare gli impianti d’antenna. Quelli più a rischio sono gli impianti tv condivisi dei condomini. Ma non sarà un adeguamento generalizzato. Non tutti gli impianti tv condominiali centralizzati hanno i cosiddetti sistemi canalizzati, che sono appunto configurati dall’antennista per la ricezione ottimale e fissa delle frequenze usate dai canali, soprattutto dopo il primo Switch-off del digitale terrestre. Un buona architettura d’impianto tv (che sia canalizzato, semi-canalizzato o a banda larga) si costruisce in base ai segnali tv che si ricevono nell’area, se ad esempio provengono da più fonti a da una sola fonte di emissione.

Il governo ha predisposto 100 mi­lioni di euro di incenti­vi, 25 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2019-2022, per gli utenti che dovranno cambiare il televisore o ade­guarlo con apposito decoder compatibile con il di­gitale terrestre DVB-T2 che funzionerà con le nuove fre­quenze. Inizialmente i contri­buti saranno limitati alle fasce disa­giate già esonerate dal pagamento del canone tv (2 milio­ni di utenti per singoli bo­nus da 50 euro). Il contributo potrà essere distribuito ad altri cittadini e abbonati Rai a seconda del­la diffusione dei nuovi televisori compatibili.

Cosa devo fare per prepararmi allo Switch-off del 2020 del digitale terrestre???
Oltre ad acquistare un televisore con il bollino DVB-T2, come prima cosa dovrai assicurarti che il tuo impianto sia aggiornato, scopri come…

Interessante vero? Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche...

RSS Corriere comunicazioni
  • Nuova TV digitale, 180 canali in campo con la parabola Tivùsat: ecco come funziona Dicembre 3, 2021
    Nessun passaggio a nuovi apparecchi o decoder con l'utilizzo della piattaforma satellitare gratuita italiana. A quota 4.4 milioni le smart card già attivate. Vediamo come procedere step by step L'articolo Nuova TV digitale, 180 canali in campo con la parabola Tivùsat: ecco come funziona proviene da CorCom.
  • Casa delle tecnologie emergenti, slitta il taglio del nastro Dicembre 3, 2021
    L'inaugurazione a Matera era prevista per sabato 11 dicembre. La decisione dell'amministrazione comunale a seguito dell'aumento dei contagi da Covid-19. Rimandata a giugno la Digital Week L'articolo Casa delle tecnologie emergenti, slitta il taglio del nastro proviene da CorCom.
  • Vodafone Italia, Amelia Parente a capo di risorse umane e organizzazione Dicembre 3, 2021
    La manager, che proviene da Roche, entrerà in carica dal 10 gennaio 2022 e riporterà direttamente all'Ad Aldo Bisio L'articolo Vodafone Italia, Amelia Parente a capo di risorse umane e organizzazione proviene da CorCom.
  • Agcom, Lasorella vicepresidente del gruppo europeo dei regolatori dell’audiovisivo Dicembre 3, 2021
    Il mandato varrà per il 2022. Nell'anno successivo il presidente dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni dovrebbe subentrare all'attuale numero uno Karim Ibourki, espressione dell'authority del Belgio L'articolo Agcom, Lasorella vicepresidente del gruppo europeo dei regolatori dell’audiovisivo proviene da CorCom.
  • Cloud, il piano Colao finisce sul tavolo della Procura di Roma Dicembre 3, 2021
    Aperto un fascicolo a seguito di un esposto del deputato del Gruppo Misto (ex 5 Stelle), Raphael Raduzzi, dopo le notizie di stampa relative a pressioni per far ritirare dalla gara il Poligrafico. Che però aveva già smentito nero su bianco L'articolo Cloud, il piano Colao finisce sul tavolo della Procura di Roma proviene da […]
RSS Tecnoandroid
  • Poco M3, batteria esplode: Xiaomi apre le indagini Dicembre 3, 2021
    Poco M3, batteria esplode: Xiaomi apre le indagini Tecnoandroid Poco é nuovamente sotto i riflettori, questa volta a causa di Poco M3. A pochi mesi dall’esplosione di un Poco X3, un utente indiano ha condiviso su Twitter la foto del telefono dopo l’esplosione. Mahesh, questo il suo nome, ha infatti twittato che il POCO M3 […]
  • Ecco il rilancio di Disney+: 33 miliardi di investimenti e oltre 50 film in cantiere Dicembre 3, 2021
    Ecco il rilancio di Disney+: 33 miliardi di investimenti e oltre 50 film in cantiere Tecnoandroid Nel rapporto annuale, la Disney ha annunciato di aver alzato il budget dedicato alla produzione di contenuti in streaming da 25 a 33 miliardi di dollari. Una cifra mostruosa che, si badi bene, non riguarda solo Disney+ ma in […]
  • Sembra che stia per arrivare una nuova RTX 2060 da 12 GB e 2160 cuda-core Dicembre 3, 2021
    Sembra che stia per arrivare una nuova RTX 2060 da 12 GB e 2160 cuda-core Tecnoandroid In questo momento è difficile ottenere una nuova scheda grafica, a tal punto che Nvidia sembra stia mandando la sua linea di prodotti quasi indietro. Dopo settimane di voci, una nuova versione della GeForce RTX 2060, rilasciata per la […]
  • Amazon: battuta la concorrenza con offerte segrete con smartphone al 70% Dicembre 3, 2021
    Amazon: battuta la concorrenza con offerte segrete con smartphone al 70% Tecnoandroid Gli utenti Amazon permettono ancora una volta al colosso di sorprenderli, in questo caso con tante nuove offerte interessanti nel mondo dell’elettronica. Ce ne sono davvero tante ma se volete tutte le promozioni direttamente sul vostro smartphone vi consigliamo di iscrivervi al nostro […]
  • Individuato il buco nero supermassiccio in formazione più vicino alla Terra Dicembre 3, 2021
    Individuato il buco nero supermassiccio in formazione più vicino alla Terra Tecnoandroid Immaginate di avere non uno bensì due buchi neri supermassicci nelle vicinanze, ebbene la situazione non sarebbe propriamente tra le più idilliache, a quanto pare però è quello che hanno scoperto gli astronomi del Very Large Telescope presso l’European Southern Observatory, i quali hanno […]
support

ASSISTENZA TECNICA