room

Nuovo digitale terrestre in arrivo, come prepararsi DVB-T2

Nel 2020 arriva la nuova tv digitale terrestre. Un altro Switch-off per passare allo standard DVB-T2. In cosa consiste questa nuova rivoluzione televisiva? E come possiamo prepararci al cambiamento? Dovrai cambiare di nuovo il televisore? E l’antenna?

La nuova rivoluzione tv in arrivo dal 1° gennaio 2020obbligherà tutte le emittenti italiane a un drastico cambio di frequenze in uso e imporrà l’adozione del nuovo standard trasmissivo, denominato DVB-T2, ovvero il secondo tempo del digitale terrestre. La transizione al nuovo standard sarà graduale, regione per regione ed emittente per emittente, porterà dei cambiamenti anche per i telespettatori, e avrà termine il 30 giugno 2022, secondo l’Articolo 89 della Legge di Bilancio 2018.

Ecco le risposte e tutte le attuali soluzioni dell’esperto di digitale terrestre facile.

Per far spazio alle reti mobili a banda ultralarga del 5G, in Italia, come in Europa, è stato deciso dalla Commissione europea di liberare alcune frequenze dello spettro elettromagnetico (694-790 MHz) occupate dalle televisioni. Per gli operatori tv come Rai, Mediaset, La7, Discovery e altri ci saranno meno Multiplex del digitale terrestre per trasmettere i canali ora in onda. Per questo motivo le tv saranno obbligate ad adottare un nuovo standard che consente il risparmio di spazio nelle frequenze, l’aumento di canali nei singoli Mux, oltre a una migliore qualità audio e video.

Cosa non sappiamo ancora sul nuovo Switch-off?

Dal documento della Legge di Bilancio 2018 abbiamo un inizio e una fine del passaggio. Manca ancora un Piano Nazionale di Assegnazione delle Frequenze per gli operatori tv e non sono ancora stati definti i criteri di assegnazione della numerazione LCN dei tasti del telecomando. Inoltre non è ancora stata definita dalle autorità competenti quale codifica audio-video sarà adottata come standard tra il codec Mpeg4 insieme al DVB-T2, codifica più datata, e il nuovo codec h265/HEVC, più nuovo ed efficiente. Non sappiamo ancora se ci sarà nella fase di transizione la trasmissione simultanea dei canali con la vecchia e la nuova tecnologia.

Cosa sappiamo del passaggio al DVB-T2?

Lo Switch-off che porterà la nuova tv nelle case degli italiani partirà nel 2020 con l’adozione dello standard DVB-T2 per le emittenti e l’adeguamento degli apparecchi televisivi per gli utenti (se necessario). Il passaggio comporterà un cambiamento radicale dei segnali di quasi tutti i canali trasmessi e una rivoluzione nella numerazione LCN automatica, che modificherà l’ordine del telecomando.

Non causerà però la sostituzione del 90% dei televisori degli italiani. A partite dal 1° gennaio 2017 infatti per legge tutti i televisori distribuiti in commercio hanno il sintonizzatore DVB-T2, o devono essere venduti con un decoder DVB-T2 (solo la GDO ha avuto una proroga sino alla fine dell’anno). Ma i tv con tuner dtt di seconda generazione sono in commercio da diversi anni (almeno dal 2015). Secondo i dati forniti dalla Fondazione Ugo Bordoni, che ha guidato il primo passaggio al digitale terrestre, il 60% dei televisori e dei decoder degli italiani sono compatibili con il DVB-T2 e il codec Mpeg4. Mentre solo il 5-8% degli utenti attualmente possiede un dispositivo tv compatibile con il T2 e la codifica HEVC.

Il passaggio non costringerà tutte le famiglie ad adeguare gli impianti d’antenna. Quelli più a rischio sono gli impianti tv condivisi dei condomini. Ma non sarà un adeguamento generalizzato. Non tutti gli impianti tv condominiali centralizzati hanno i cosiddetti sistemi canalizzati, che sono appunto configurati dall’antennista per la ricezione ottimale e fissa delle frequenze usate dai canali, soprattutto dopo il primo Switch-off del digitale terrestre. Un buona architettura d’impianto tv (che sia canalizzato, semi-canalizzato o a banda larga) si costruisce in base ai segnali tv che si ricevono nell’area, se ad esempio provengono da più fonti a da una sola fonte di emissione.

Il governo ha predisposto 100 mi­lioni di euro di incenti­vi, 25 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2019-2022, per gli utenti che dovranno cambiare il televisore o ade­guarlo con apposito decoder compatibile con il di­gitale terrestre DVB-T2 che funzionerà con le nuove fre­quenze. Inizialmente i contri­buti saranno limitati alle fasce disa­giate già esonerate dal pagamento del canone tv (2 milio­ni di utenti per singoli bo­nus da 50 euro). Il contributo potrà essere distribuito ad altri cittadini e abbonati Rai a seconda del­la diffusione dei nuovi televisori compatibili.

Cosa devo fare per prepararmi allo Switch-off del 2020 del digitale terrestre???
Oltre ad acquistare un televisore con il bollino DVB-T2, come prima cosa dovrai assicurarti che il tuo impianto sia aggiornato, scopri come…

Interessante vero? Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su print
Condividi su email

Potrebbe interessarti anche...

RSS Corriere comunicazioni
  • Intelligenza artificiale, la spinta delle assicurazioni: 50 milioni di investimenti e raddoppio dei progetti Aprile 12, 2024
    Secondo le stime dell’Italian Insurtech Association e del Politecnico di Milano il 2024 sarà da record. E si prevede un trend al raddoppio per il 2025 e 2026 in cui si attende un balzo rispettivamente a 90 e 140 milioni. La maggior parte del budget allocato nell’ambito operation & data management e nella digitalizzazione e […]
  • Via alla “nuova” Consip, Mizzau: “Pronti ad abilitare la pubblica amministrazione 4.0” Aprile 12, 2024
    L'amministratore delegato delinea le azioni chiave del piano industriale: "Perseguiremo un modello di piattaforma infrastrutturale da quarta rivoluzione industriale. Digitale, intelligente, green e cybersicura". Avanti tutta sulla valorizzazione del capitale umano L'articolo Via alla “nuova” Consip, Mizzau: “Pronti ad abilitare la pubblica amministrazione 4.0” proviene da CorCom.
  • Almaviva si espande in Brasile: acquisito il 51% di Magna per 64 milioni Aprile 12, 2024
    L'operazione effettuata con il contributo di Simest che ha investito 18 milioni. Prevista la creazione di una newco. L'Ad Tripi: "Potenziamo la diversificazione geografica del nostro business" L'articolo Almaviva si espande in Brasile: acquisito il 51% di Magna per 64 milioni proviene da CorCom.
  • Tinexta Cyber sale al 100% di Corvallis, Yoroi e Swascan: sul piatto 55 milioni Aprile 12, 2024
    Dopo il takeover su Abf Group, ora la società detiene l'intero capitale delle tre aziende specializzate nella sicurezza informatica ed espande ulteriormente le proprie competenze e gli ambiti commerciali L'articolo Tinexta Cyber sale al 100% di Corvallis, Yoroi e Swascan: sul piatto 55 milioni proviene da CorCom.
  • Tlc, Butti: “La chiave è separare le reti dai servizi ma serve una deregulation della fibra” Aprile 12, 2024
    Nell’ambito del Digital Network Act Ue imminente la presentazione di un pacchetto di misure. Secondo il Sottosegretario all’Innovazione lo scorporo consente di creare operatori wholesale only con infrastrutture nazionali controllate dai governi. Riflettori sull’edge computing: “Non bastano Ftth e 5G, bisogna migliorare prestazioni e qualità dei servizi” L'articolo Tlc, Butti: “La chiave è separare le […]
RSS Tecnoandroid
  • Huawei sfida apertamente i MacBook con il nuovissimo MateBook X Pro 2024 Aprile 12, 2024
    In occasione della “Hongmeng Eco Spring Communication Conference”, Huawei ha sollevato il sipario sul nuovo MateBook X Pro edizione 2024. Il laptop è nato per stupire grazie alla sua potenza elevata che sarà possibile sfruttare in ogni occasione. Infatti, il brand cinese ha lavorato per garantire la massima portabilità grazie al peso di appena 980 grammi […]
  • Kobo, i nuovi eReader a colori: il Libra ed il Clara Colour Aprile 12, 2024
    Leggere è probabilmente il modo migliore che esista per evadere dalla realtà. Immergersi nelle storie, immedesimarsi nei personaggi, visitare luoghi lontani, tutto ciò solo grazie alle parole. Se i libri smettessero di esistere, perderemmo una parte della nostra libertà, oltre che un modo per divulgare il passato, il presente ed anche il futuro. Per quanto […]
  • Realme Pad 2, in arrivo una nuova versione: ecco le novità Aprile 12, 2024
    Sappiamo da diverso tempo che il produttore tech Realme sta per tenere un importante evento di presentazione durante il quale saranno svelati i suoi nuovi smartphone di punta, ovvero i nuovi Realme P1 e Realme P1 Pro. Tuttavia, a quanto pare sembra che durante questo evento sarà presentato ufficialmente anche un altro dispositivo. Si tratta […]
  • TrueCaller: l’asso nella manica contro le truffe telefoniche Aprile 12, 2024
    Le truffe telefoniche sono un brutto fenomeno che sta spopolando in maniera davvero immoderata negli ultimi anni. Le truffe effettuate al telefono possono essere di diversi tipi, ma l’obiettivo è sempre lo stesso, come d’altronde è quello di tutte le truffe, ovvero tentare di manipolare la vittima al telefono per sottrarre con l’inganno informazioni personali […]
  • 70mai A810: una dash cam 4K HDR di alto livello – Recensione Aprile 12, 2024
    70mai è una realtà cinese specializzata nella realizzazione di dash cam di alta qualità, tra i tantissimi modelli in commercio, nelle ultime settimane abbiamo avuto l’opportunità di testare la A810, una dash cam che permette la registrazione in 4K HDR, riuscendo a bilanciare una così elevata qualità con un prezzo tutt’altro che irraggiungibile per il pubblico. Prodotti di questo tipo stanno diventando con il […]

La tua privacy per noi è molto importante
Noi ci serviamo dei cookie e di altre tecnologie per garantire che il sito sia affidabile e sicuro. Per farlo raccogliamo dati relativi agli utenti, ai loro comportamenti e ai loro dispositivi. Selezionando “Accetta i cookie”, acconsenti a tale raccolta dati e ci autorizza a condividere queste informazioni con terzi, come i nostri partner pubblicitari e analitici. In caso di rifiuto utilizzeremo solo i cookie necessari per il corretto funzionamento del sito. Selezionare “Personalizza i cookie” per ulteriori dettagli e gestire le proprie preferenze. Potrai modificare le tue preferenze in qualsiasi momento. Continuando la navigazione consenti al loro uso. Informativa Privacy & Cookie Policy

Privacy Settings saved!
Preferenze cookie

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Il pulsante “Mi Piace” ed il pulsante "Condividi" ed i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook Ireland Ltd Dati Personali trattati: Dati di utilizzo; Strumento di Tracciamento. Luogo del trattamento: Irlanda – Privacy Policy.

Font Awesome è un servizio di visualizzazione di stili di carattere gestito da Fonticons, Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine. Dati Personali trattati: Dati di utilizzo; Strumento di Tracciamento. Luogo del trattamento: Stati Uniti – Privacy Policy.

OVHcloud è un servizio di hosting e backend fornito da OVH Srl. Dati Personali trattati: Dati di utilizzo. Luogo del trattamento: Italia – Privacy Policy.

Rifiuta tutti i Cookie
Accetta tutti i Cookie
support

ASSISTENZA TECNICA